Rimborso / compensazione credito “caro petrolio” per il primo trimestre

Agli esercenti l’attività di autotrasporto merci, sia in conto proprio che per conto terzi, è riconosciuto un beneficio connesso con la spesa sostenuta per il rifornimento di carburante di veicoli con massa massima complessiva pari o superiore a 7.5 t, c.d. “caro petrolio”.

L’agevolazione è riconosciuta altresì agli esercenti l’attività di trasporto persone ed in particolare alle imprese esercenti autoservizi: interregionali di competenza statale; di competenza regionale / locale.

Si evidenzia che a decorrere dall’ 1.1.2016 l’agevolazione è riconosciuta per il gasolio consumato dai veicoli di categoria almeno Euro 3 (sono esclusi quelli di categoria Euro 2 o inferiore).

Il detto beneficio è determinato in base agli incrementi dell’aliquota di accisa sul gasolio per autotrazione, rapportati ai consumi di tale prodotto nei periodi di riferimento. In particolare l’Agenzia delle Dogane ha comunicato che , in relazione ai consumi effettuati tra 1.1.2017 e 31.3.2017 il beneficio è pari a Euro 214,18 per mille litri di prodotto.

Per il riconoscimento del credito spettante, i soggetti interessati sono tenuti ad inviare telematicamente all’Agenzia delle Dogane un’apposita istanza entro la fine del mese successivo al trimestre di riferimento.

  • entro il 30.4: con riferimento ai consumi del primo trimestre
  • entro il 31.7: con riferimento ai consumi del secondo trimestre
  • entro il 31.10: con riferimento ai consumi del terzo trimestre
  • entro il 31.1: con riferimento mai consumi del quarto trimestre

Il credito non utilizzato in compensazione entro il 31.12 dell’anno successivo a quello in cui è sorto deve essere chiesto a rimborso presentando all’Agenzia delle Dogane un’apposita istanza entro il successivo 30.06. Così, ad esempio, considerato che il credito relativo al primo / secondo / terzo trimestre 2015 poteva essere utilizzato in compensazione fino al 31.12.2016, l’eventuale eccedenza non utilizzata entro tale termine dovrà essere chiesta a rimborso entro il prossimo 30.6.2017.

Fa eccezione l’utilizzo in compensazione del credito riferito ai consumi del quarto trimestre: quello relativo al quarto trimestre 2015 può essere utilizzato in compensazione fino al 31.12.2017 e quello relativo al quarto trimestre 2016 potrà essere utilizzato in compensazione entro il 31.12.2018.

Vedi tutte le news
Privacy Policy