Ebat – Ente Bilaterale Artigianato Trentino – Prestazioni del fondo

INTERVENTI A FAVORE DEI DIPENDENTI:

  1. Riduzione – sospensione dell’attività lavorativa;
  2. Contratti di solidarietà
  3. Malattia di lunga durata
  4. Partecipazione alle spese sanitarie
  5. Maternità obbligatoria integrazione
  6. Aspettativa facoltativa per maternità
  7. Assistenza figlie e coniuge art. 33 legge 104
  8. Assunzioni lavoratori ultra 45 enni in mobilità
  9. Anzianità professionale
  10. Assegni di studio

1. RIDUZIONE – SOSPENSIONE DELL’ATTIVITA’ LAVORATIVA
In caso di riduzione – sospensione dell’attività per crisi di mercato, eventi naturali, incendi o interruzioni dell’erogazione di fonti energetiche, il fondo, a seguito di un iter prestabilito, erogherà il 20% per un massimo di 90 giornate di calendario nel corso dell’anno solare.

2. CONTRATTI DI SOLIDARIETA’
Il Fondo interverrà in caso di attivazione da parte dell’azienda di riduzioni dell’orario di lavoro giornaliero, settimanale, mensile o annuo attuate con le procedure di cui all’art. 5 L. 19/7/93 n. 236.
Il contratto di solidarietà potrà essere proposto solamente da aziende che includano nell’accordo almeno 6 dipendenti, la cui quota di riduzione orario non superi il 30% delle ore lavorabili.
Le quote riconosciute ai lavoratori interessati sono:
30% per un massimo di 340 ore per singolo lavoratore
20% per le ulteriori ore.

3. MALATTIA DI LUNGA DURATA
Nei casi un dipendente sia impossibilitato a recarsi al lavoro per evento morboso il Fondo Sostegno Reddito interviene con una provvidenza a favore dei dipendenti ai quali sarà garantita:

  • Sino al 180° giorno di malattia l’integrazione del 100% del salario (con esclusione dei primi 3 giorni);
  • Dal 181 ° giorno fino allo scadere del 270° giorno di malattia integrazione del 50% per tutta la durata dell’intervento.

EBAT non si sostituisce a obblighi contrattuali aziendali ed interviene in assenza di integrazioni aziendali o dell’INPS.

4. CONTRIBUTO SPESE SANITARIE
Il Fondo mette a disposizione dei dipendenti delle aziende artigiane, assunti da almeno 12 mesi, un contributo pari al 10% della spesa medico/sanitaria detraibile presentata nella denuncia dei redditi, fino ad un massimo erogabile di 700 € per spese sanitarie superiore a 1.500 €, del soggetto e delle persone fisicamente a carico portate in detrazione nella dichiarazione di redditi.
Le domande dovranno essere presentate entro il 31 ottobre dell’anno di presentazione della dichiarazione dei redditi.

5. MATERNITA’
Per le lavoratrici assunte da almeno 12 mesi il Fondo prevede l’integrazione della retribuzione fino al 100% nei 5 mesi di maternità obbligatoria, se non già previsto dal contratto da parte dell’azienda.

6. ASPETTATIVA FACOLTATIVA PER MATERNITA’
Per le dipendenti che usufruiscono del congedo parentale (maternità facoltativa) il Fondo riconoscerà un integrazione a quanto corrisposto dall’INPS fino a garantire il 50 % della retribuzione per un totale di 90 giorni di assenza.

7. SOSTEGNO AL REDDITO PER ASSISTENZA FIGLI E CONIUGE CON SVANTAGGIO RICONOSCIUTO LEGGE 104/92 E 53/2000
Il Fondo erogherà alle persone che usufruiranno dell’astensione facoltativa dal lavoro per assistenza al minore fino al 3° anno di età un percentuale del 50% della retribuzione per un massimo di 180 giornate.
Ai dipendenti che utilizzano i permessi ai sensi della Legge 104/92 e seguenti possono essere riconosciute fino a 36 giornate di integrazione salariale per anno solare al 50% della retribuzione. La liquidazione sarà riconosciuta a fine anno in base alle ore effettivamente utilizzate.

8. ASSUNZIONI DI DIPENDENTI ULTRA 45: DALLE LISTE DI MOBILITA’ O IN STATO DI DISOCCUPAZIONE DA PIU’ DI 30 GIORNI
Per incentivare l’assunzione di ultra 45enni iscritti alle liste di mobilità o disoccupazione da almeno 30 giorni il Fondo potrà erogare contributi alle imprese artigiane aderenti che assumeranno queste tipologie di dipendenti.
L’incentivo sarà un massimo di 1.000 € a lavoratore assunto a tempo indeterminato.
La domanda dovrà essere presentata dall’azienda entro il 31 marzo dell’anno successivo.

9. ANZIANITA’ PROFESSIONALE AZIENDALE
Per premiare la professionalità dei dipendenti delle aziende artigiane aderenti all’Ente Bilaterale, il Fondo provvede ad erogare una provvidenza che potrà essere pari a 1.000 €, ai dipendenti che abbiano compiuto almeno 30 anni di anzianità di lavoro presso la stessa azienda o come dipendenti del settore artigiano.

10. ASSEGNO DI STUDIO
Il Fondo mette a disposizione per i figli a carico dei dipendenti delle azienda artigiane un assegno di studio:

  • A seguito della prima iscrizione all’ultimo anno, anche se integrativo, della scuola superiore o del quarto anno della Scuola Professionale il cui importo potrà essere fino a un massimo di 260 €
  • A seguito dell’iscrizione e del superamento di almeno 3 esami al primo anno di Università il cui importo potrà essere fino a un massimo di 500 €.

Il contributo potrà essere richiesto solamente da un genitore per lo stesso figlio.

 

INTERVENTI A FAVORE DEI DIPENDENTI:

  1. Sospensione dell’attività superiore ad una settimana;
  2. Malattia di lunga durata;
  3. Integrazione maternità;
  4. Trasformazione contratti di apprendistato;
  5. Formazione ed aggiornamento professionale;
  6. Promozione all’innovazione;
  7. Promozione dei sistemi di qualità;
  8. Interventi per la promozione e/o internazionalizzazione delle aziende.

1. SOSPENSIONE DELL’ATTIVITA’ SUPERIORE AD UNA SETTIMANA
Il Fondo provvede ad erogare contributi alle imprese a fronte delle spese sostenute a seguito di danni causati da eventi eccezionali (eventi atmosferici che provochino danni documentati, calamità naturali, incendio non imputabile a dolo) pari al 15% delle somme ammesse e non potrà superare i 10.330 € per intervento sulle strutture.
Il contributo non è cumulabile con gli indennizzi da parte delle assicurazioni.
Il Fondo potrà inoltre intervenire con una quota fino a 253 € per ogni lavoratore in forza al momento del ripristino dell’attività produttiva.
Le domande dovranno essere presentate all’EBAT entro 15 giorni dall’evento.

2. MALATTIA DI LUNGA DURATA
In caso di malattia del titolare, che si protrae per più di 60 giorni consecutivi, a partire dal 61° giorno e fino al 150° giorno di malattia nell’arco dell’anno solare, il Fondo interviene a favore del titolare riconoscendo il 50% del salario convenzionale INPS per un massimo di due volte per lo stesso soggetto.

3. INTEGRAZIONE MATERNITA’
Il Fondo potrà riconoscere una indennità di maternità a tutte le titolari, socie, collaboratrici familiari che operino in azienda da almeno 12 mesi assenti per maternità nei 5 mesi di assenza obbligatori, al fine di garantire il 100% del salario convenzionale INPS.
L’importo massimo erogabile non potrà superare i 500 € per intervento.

4. TRASFORMAZIONE DEI CONTRATTI DI APPRENDISTATO
Il Fondo potrà erogare alle aziende artigiane che trasformano/confermano i contratti di apprendistato in contratti a tempo indeterminato.
La trasformazione del contratto dovrà essere attiva almeno da 60 giorni di calendario alla data della domanda.
Il contributo potrà essere concesso nella misura massima di 250 € per ogni contratto di apprendistato trasformato.
La domanda dovrà essere presentata entro il 30 marzo ed entro il 30 settembre.

5. FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE
Il Fondo interviene per favorire la crescita professionale dell’impresa attraverso l’erogazione di contributi a favore dei titolari, soci e collaboratori delle imprese artigiane che frequentano corsi di formazione e aggiornamento professionale inerenti l’attività svolta dall’impresa.
Il contributo può essere concesso all’impresa per la formazione dei dipendenti che non rientrano nella tipologia finanziabile da Fondartigianato.
Il contributo potrà essere richiesto per la partecipazione a corsi di formazione la cui spesa non potrà essere inferiore ai 250 €, il contributo potrà essere concesso nella misura massima del 25% del costo di partecipazione e non potrà essere superiore a 250 €. Il contributo sarà ammesso solo per i costi relativi alla didattica, non potrà essere ripetitivo prima di 3 anni.
Per i dipendenti che frequentano corsi promossi da Fondartigianato il contributo potrà essere erogato nella misura massima del 50% dei costi riconosciuti e rendicontabili da Fondartigianato.

6. PROMOZIONE ALL’INNOVAZIONE
Il Fondo può intervenire per favorire la crescita professionale dell’impresa attraverso l’erogazione di contributi delle imprese artigiane che frequentano corsi di formazione e di aggiornamento professionale sia del titolare, socio, collaboratore familiare che dei dipendenti, presso aziende o Enti che attivino corsi specialistici di formazione e/o aggiornamento del settore manifatturiero, con un contributo pari al 50% dei costi con un massimale aziendale di 500 € per azienda per 24 mesi.

7. PROMOZIONE SISTEMI DI QUALITA’
In caso di costi sostenuti per la certificazione dei sistemi di qualità aziendali ISO 9001 e di marcatura CE realizzati attraverso enti certificatori accreditati il Fondo erogherà, una sola volta nella misura del 10% delle spese documentate, e non potrà superare l’importo di 1.000 € per azienda.
Non sono ammessi al finanziamento le Certificazioni ISO-ovvero di prodotto obbligatorie per legge.

8. INTERVENTI PER LA PROMOZIONE E/O INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE AZIENDE
Il Fondo erogherà un contributo per spese sostenute dall’impresa per la partecipazione, in qualità di espositore del proprio prodotto, a Fiere nazionali fuori Regione o estere.
Il contributo sarà triennale e farà riferimento alle spese documentate e sostenute dall’azienda per la partecipazione a manifestazioni espositive del proprio prodotto.
Sarà nella misura del 10% dei costi sostenuti e per un importo massimo di 2.500 €.
Sono ammessi a contributo anche i costi sostenuti per: acquisto spazi espositivi in fiere di livello nazionale e/o internazionale, cataloghi dei prodotti dell’azienda sia in forma cartacea che telematica, consulenze nella gestione di contratti internazionali.

 

 

 

 

 

 

 

Vedi tutte le news
Privacy Policy