Rimborso Irpef/Ires relativa all’Irap riferibile al costo del personale

L’art. 2, DL n. 201/2011 (c.d. Decreto “Salva Italia”) prevede che, a decorrere dal periodo d’imposta in corso al 31.12.2012 (2012 per i soggetti con periodo d’imposta coincidente con l’anno solare), è possibile dedurre dal reddito d’impresa/lavoro autonomo l’IRAP riferita alla quota imponibile del costo del personale dipendente ed assimilato al netto delle deduzioni ex art. 11, commi 1, lett. a), 1-bis, 4-bis e 4-bis1, D.Lgs. n. 446/97.

SOGGETTI INTERESSATI

  • le società di capitali e gli enti commerciali
  • le società di persone e le imprese individuali
  • gli esercenti arti e professioni, in forma individuale e associata
  • le banche, società finanziarie e le imprese di assicurazione

Naturalmente la condizione necessaria per presentare l’istanza è che, per l’anno interessato, il contribuente abbia sostenuto spese per il personale dipendente o soggetti assimilati.

ANNUALITA’ PER CUI RICHIEDERE IL RIMBORSO

Il Provvedimento in esame stabilisce che l’istanza di rimborso è presentata:

  • in generale, entro 48 mesi dal versamento in base all’art. 38, DPR n. 602/73;
  • in particolare, entro il 60° giorno dal termine iniziale di presentazione dell’istanza, qualora il termine di 48 mesi, che dev’essere comunque pendente alla data del 28.12.2011 (data di entrata in vigore della legge di conversione del DL n. 201/2011), cada entro 60 giorni dalla data in cui è possibile inviare l’istanza.

Il contribuente può quindi chiedere il rimborso della maggiore IRPEF/IRES versata dal 2007 relativamente ai seguenti versamenti:

  • anno 2007 – primo e secondo acconto 2007
  • anno 2008 – saldo 2007e primo e secondo acconto 2008
  • anno 2009 – saldo 2008 e primo e secondo acconto 2009
  • anno 2010 – saldo 2009 e primo e secondo acconto 2010
  • anno 2011 – saldo e primo e secondo acconto 2011

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

L’istanza di rimborso deve essere presentata esclusivamente con modalità telematica su apposito modello approvato dall’Agenzia delle Entrate, secondo un calendario previsto dall’Agenzia delle Entrate stessa in funzione del luogo di residenza del soggetto richiedente.
Per le province di Trento e di Bolzano la data di apertura del canale telematico è prevista a partire da mercoledì 23 gennaio 2013 alle ore 12.00 e per 60 giorni.

DETERMINAZIONE DELLE IMPOSTE DA CHIEDERE A RIMBORSO

Per individuare l’ammontare dell’importo da chiedere a rimborso è necessario seguire il seguente percorso:

  • individuare i versamenti effettuati a titolo di IRAP (saldo e acconti). Per gli acconti l’ammontare trova un limite nell’IRAP dovuta in base alla dichiarazione dell’anno;
  • individuare le spese per il personale dipendente e assimilati separatamente riferibili al saldo e agli acconti, ridotto delle eventuali deduzioni previste ai fini IRAP;
  • determinare la percentuale del costo del lavoro rispetto alla base imponibile IRAP;
  • applicare le percentuali così determinate al saldo e all’acconto, al fine di determinare la variazione in diminuzione dal reddito ai fini IRPEF/IRES;
  • ricalcolare l’imposta IRPEF/IRES dovuta;
  • determinare la differenza tra l’imposta IRPEF/IRES ricalcolata e l’imposta liquidata nella dichiarazione originaria.

EROGAZIONE DEI RIMBORSI

Saranno soddisfatte prima le istanze di rimborso riferibili ai periodi meno recenti e, nell’ambito del medesimo periodo d’imposta, in base all’ordine di presentazione delle domande.

Vedi tutte le news
Privacy Policy