Limitazioni uso denaro contante

È confermata la riduzione a € 2.500 del limite all’uso del contante e dei titoli al portatore (pari a € 5.000 fino al 12.8.2011), al fine di adeguarsi alle disposizioni adottate in ambito comunitario in materia di antiriciclaggio. Si rammenta che da ciò consegue che:

  • il trasferimento di denaro contante, di libretti bancari o postali al portatore e di titoli al portatore è
    possibile soltanto per importi inferiori a € 2.500;
  • gli assegni bancari e postali nonché i vaglia postali e cambiari di importo pari o superiore a €
    2.500 devono riportare il nome o la ragione sociale del beneficiario e la clausola di non
    trasferibilità;
  • il saldo dei libretti di deposito bancari o postali al portatore dovranno essere estinti o “riportati”
    ad importi inferiori alla soglia di € 2.500 entro il 30.9.2011.

Vedi tutte le news
Privacy Policy