Autorizzazione obbligatoria per operazioni Intracomunitarie

Ai sensi dell’art.35,c.2, lett.e-bis del DPR 633/72, i soggetti che intendono compiere operazioni comunitarie devono essere iscritti obbligatoriamente in un apposito elenco.

Entro il 29 gennaio 2011 si deve fare l’iscrizione all’archivio informatico (VIES) che consente l’effettuazione di operazioni intracomunitarie, in modo che possano passare 30 giorni per il silenzio assenso prima del 28 febbraio 2011 (termine ultimo per l’iscrizione).

I soggetti non iscritti nell’elenco VIES, qualora  intendano effettuare operazioni intracomunitarie, dovranno inscriversi 30 giorni prima di effettuare cessioni e acquisti di beni in ambito intracomunitario.

Sono esclusi da tale adempimento coloro che hanno presentato nel 2009/2010 gli elenchi INTRASTAT e che abbiano presentato la dichiarazione annuale IVA per l’anno 2009.

Per le nuove attività bisognerà indicare nel modello di iscrizione all’Agenzia delle Entrate, nel quadro I (operazioni intracomunitarie) l’ammontare presunto degli acquisti e delle cessioni intracomunitarie.

l’eventuale violazione del termine di 30 giorni determinerà l’irrogazione delle sanzioni relative all’omissione delle comunicazioni di cui all’art.11 del DLgs.471/97 (da 258,00 a 2.065,00 euro).

Vedi tutte le news
Privacy Policy